Montaggio, accensione e utilizzo del forno

MONTAGGIO DEL FORNO

1. Sul piano di appoggio costruito ,assicurandosi che sia perfettamente in bolla, posizionare i Mattoni Refrattari Isolanti M 0.45 nello spessore di 6 cm. senza cementarli ma calzandoli all'esterno per evitare che si muovano.
2. Procedere al montaggio del forno disponendo sopra ai mattoni isolanti refrattari  M 0.45 la parte anteriore destra e sinistra della volta del forno, facendo ben combaciare le maschiature.
3. Posizionare le piastre che compongono il piano cottura partendo dal davanzalino della bocca forno e unendole bene al centro  senza però cementarle. Se occorre spessorare le piastre con sabbia di fiume asciutta  o terra refrattaria.
4. Completare il montaggio delle restanti parti della volta facendo combaciare le maschiature.
5. Riempire con la Terra Refrattaria bagnata con acqua, lo spazio che rimane tra il bordo del piano cottura e le pareti del forno.
6. Utilizzando la Super Malta Refrattaria  REFRAFIX, stuccare da sopra le giunte della volta  del forno.  
7. Formare uno strato di circa 6 cm. attorno e sopra la volta del forno utilizzando il granulato isolante refrattario M 0.45 opportunamente miscelato con cemento 32,5, rispettando il dosaggio di 25 Kg. di cemento ogni 100 Kg. di granulato.
8. Ultimare l'isolamento del forno  utilizzando  VERMICULITE con granulometria Media o Grossa  oppure fasciando il forno con un Materassino in Lana di Roccia Ecologica ad Alta Densità con foglio di alluminio termoriflettente sino a raggiungere uno spessore di 10/15cm. 
9. Per ulteriori informazioni consulta la tabella allegata.

La nostra direzione tecnica è a vostra disposizione per eventuali suggerimenti e chiarimenti riguardo il montaggio del forno.

PRIMA ACCENSIONE DEL FORNO

Dopo aver montato e ben isolato il forno, si pone il problema della prima accensione. Per ridurre al minimo il rischio di venature, cavillature e rotture, si prega di rispettare scrupolosamente i seguenti accorgimenti.

1. Accendere il forno non prima di 2 giorni dalla conclusione del montaggio per permettere alle parti in muratura di consolidarsi e non subire danni causati dalle dilatazioni termiche dovute al riscaldamento.
2. Riscaldare il forno per circa 1 ora con brace di legna grossa o fuoco non vivace e cambiare la posizione del fuoco più volte al fine di scaldarlo in modo uniforme, chiudere poi la porta del forno quando si sono formate le braci . Ripetere l'operazione al meno tre volte in due giorni.
3. Portare il forno a temperatura di esercizio mediante una accensione molto graduale (minimo 2 ore) evitando fiammate eccessive causate dall’utilizzo di molta  o legna di piccolo taglio. Spostare periodicamente le braci da un lato all’altro del piano di cottura. Il forno è in temperatura quando la volta del forno diventa bianca dopo essersi annerita all'inizio dell'accensione.
4. Ripetere tali procedure dopo un lungo periodo d’inattività del forno. Rispettando queste semplici e noiose  regole avrete compiuto una prima accensione a regola d’arte, ottenendo una maggiore durata ed efficenza nel tempo del vostro forno.
Occorre sottolineare che eventuali venature o piccole crepe sono una caratteristica dei materiali sottoposti al fuoco e non pregiudicano in alcun modo il corretto funzionamento,la durata e le prestazioni del forno.
La società non risponde per eventuali venature o piccole crepe del forno, in quanto caratteristica intrinseca del forno stesso.


UTILIZZO DEL FORNO

Scaldare il forno fino a quando le pareti e la volta  saranno diventate bianche (circa 2 ore).
Poiché la maggiore difficoltà è quella di far cuocere bene la parte sottostante dei vostri cibi , ecco alcuni accorgimenti per ottenere sempre ottimi risultati.
Cottura a fiamma per pizza e farinata: spostare le braci da un lato e introdurre la pizza , dopo 30 secondi  ruotarla di 180° cambiando la posizione , ripetere l'operazione se occorre al fine di ultimare la cottura in circa due minuti.

La farinata vuole il forno con fiamma viva e cuoce in 5 minuti, scaldare la teglia prima di oliarla e versare la farinata, questo è un trucchetto per evitare che si attacchi alla teglia. 

Per la cottura di pane, dolci , carni e patate , attendere che il forno sia a 200 °C  e introdurre il cibo ,il pane cuoce in 20/30 minuti a seconda della sua pezzatura , la Crostata di marmellata in 30/40 minuti, la Carne  vuole una lenta cottura  anche di 3/4 ore mentre per le Patate bastano 45/60 minuti, copire il tegame con foglio di alluminio al fine di non asciugar troppo il cibo e toglierlo a fine cottura per creare la crosticina magica.

Per cucinare bene è essenziale che il forno sia molto ben coibentato.